19 marzo 2019

È partita la crono individuale!

La cronometro individuale di San Benedetto del Tronto di 10 km. La tappa sarà decisiva per la lotta in Classifica Generale, con le prime posizioni ancora in gioco. Racchiusi in 35″ ci sono tre corridori: il leader della corsa Adam Yates, il secondo della Generale Primoz Roglic e Jakob Fuglsang.

 

Il primo corridore, Phil Bauhaus (Team Sunweb), partirà alle ore 13:25. L’ultimo sarà la Maglia Azzurra Adam Yates (Mitchelton – Scott) che partirà alle 16:03.

 

Questa mattina la Tirreno-Adriatico NamedSport ha ospitato una gara a cronometro per la categoria juniores, con 48 ragazzi al via, disputatasi ​sullo stesso percorso dei professionisti.
A vincere è stao Andrea Piccolo (Team LVF), Campione italiano a cronometro tra gli Juniores​ e bronzo mondiale nel 2018 a Innsbruck.

 

METEO

San Benedetto del Tronto (13:25 – Partenza primo corridore): Parzialmente Nuvoloso, 13°C. Vento: moderato – 13kmh, N.
San Benedetto del Tronto (16:20 – Arrivo ultimo corridore): Nuvoloso, 10°C. Vento: moderato – 13kmh, N.

 

CLASSIFICA GENERALE
1 – Adam Yates (Mitchelton – Scott)
2 – Primoz Roglic (Team Jumbo – Visma) at 25″
3 – Jakob Fuglsang (Astana Pro Team) at 35″

 

MAGLIE

Maglia Azzurra, leader della classifica generale, sponsorizzata da Gazprom – Adam Yates (Mitchelton – Scott)
Maglia Arancione, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Sportful – Mirco Maestri (Bardiani CSF)
Maglia Verde, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Enel – Alexey Lutsenko (Astana Pro Team)
Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Open Fiber – Sam Oomen (Team Sunweb)

 
PUNTI E ABBUONI IN PALIO
Durante la cronometro nessun secondo di abbuono massimo in palio per la classifica generale. Sono invece in palio gli ultimi 12 punti per la classifica della Maglia Arancione di leader della classifica a punti.

 

PERCORSO
Tappa 7 – San Benedetto del Tronto (Cronometro Individuale) 10 km
Cronometro individuale di 10’050 m, su un percorso che ricalca in gran parte il circuito finale delle tappe conclusive degli ultimi anni 90 e 2000 ed è il medesimo dal 2015. La pedana di partenza è posta in viale Tamerici (Riva sud) da dove si procede verso Porto d’Ascoli lungo il mare. Da Piazza Salvo d’Acquisto (cronometraggio intermedio – km 4,4) si prosegue ancora circa 750 m prima di risalire fino a San Benedetto del Tronto dove la corsa termina sul traguardo tradizionale di viale Buozzi. Gli ultimi 2,5 km sono praticamente rettilinei.

Ultimi km
Ultimi 3 km su strade ampie e prevalentemente rettilinee. Si risale sul lungomare (carreggiata a monte) verso il traguardo. Ai 2,5 km dal traguardo una doppia curva immette sul rettilineo d’arrivo (2.500 m). Carreggiata di 8 m, fondo asfaltato.

 

CURIOSITÀ
San Benedetto del Tronto
San Benedetto del Tronto è una città delle Marche, la quinta in regione per popolazione dopo Ancona, Pesaro, Fano e Ascoli Piceno. Costituisce il polo centrale di una regione metropolitana (FURs) che ingloba 23 comuni.
Chiamata anche Riviera delle Palme, dicitura poi estesa anche alle località limitrofe della costa e dell’entroterra dopo la nascita del consorzio turistico, costituisce una delle principali località turistica delle Marche per numero di presenze. Dal 1999 la città viene insignita ininterrottamente della Bandiera Blu con stella, il riconoscimento che la FEE (Foundation for Environmental Education) rilascia alle località costiere europee che soddisfano criteri di qualità relativi a parametri delle acque di balneazione e al servizio offerto.
Dalla seconda edizione del 1967 San Benedetto del Tronto è sede fissa dell’ultima tappa di quella che si è consolidata come la seconda corsa ciclistica a tappe d’Italia, dopo il Giro d’Italia. Anche il Giro d’Italia ha fatto tappa a San Benedetto: 1953 e 1964.